La valigia del viaggio di nozze

Ebbene sì, mi sono sposata! O meglio, Luigi ed io ci siamo sposati, perché lo abbiamo voluto e fatto insieme, passo dopo passo.

 

Ora siamo in viaggio di nozze, per noi ancora più speciale, perché in valigia abbiamo messo anche il nostro lavoro, che in questo ultimo anno ci hai impegnati tantissimo, unendoci ancora di più.

Cosa c’è nella valigia per il viaggio di nozze? Le mie creazioni Maison Arcidiacono, ovviamente!

 

Quando ho disegnato la collezione, stavo già pensando ai viaggi, che sono per me fonte di nutrimento per la mente oltre che relax per il corpo. Volevo che la mia collezione potesse essere sia espressione di questo mio approccio al viaggio sia supporto pratico per viaggiare leggera, elegante e originale.

Ecco quali sono i capi su cui ho puntato:

 

   -un vestito double face in jeans e seta (Simone De Bouvoir)

   -una gonna di seta (Mata Hari)

   -una camicia e un top di seta (Marina)

   -un abito di seta senza maniche (Marta Graham)

   -un pantalone asciutto a vita alta

   -una t-shirt ricamata

   -una cinturina floreale

 

Ognuno di loro, è stato realizzato in tessuti pregiati, di facile manutenzione, con l’intenzione di essere leggeri e occupare poco spazio.

Una volta aperta la valigia in albergo, anche se se ne cambiano parecchi, è facile stendere i capi sulle grucce, lasciandoli stirare naturalmente con il loro peso e magari con un po’ di vapore del bagno (per la seta, ad esempio).

Mettere questi capi in valigia è semplice, basta aver cura di distenderli su un piano ed arrotolarli fino a formare dei morbidi cilindri, che uno vicino all’altro, andranno ad infilarsi nei vari spazi del bagaglio.

 

Come usare questo guardaroba da viaggio?

Semplice, usando fantasia e buon gusto. Tutti i miei capi sono infatti poliedrici, possono essere abbinati, per colore, giocando su volumi pieni e vuoti, a seconda della propria ispirazione.

La palette colori della collezione privilegia i colori tenui e naturali, come il panna, il rosa pallido, con degli opposti di blu profondi. Facile, quindi, giocare anche con i colori. Un giorno mi vesto tutta in nuance chiara, il giorno dopo la spezzo accostando ad una t-shirt chiara un pantalone blu, o viceversa indossando una blusa di seta color notte e una gonna a ruota panna.

 

Il viaggio è scoperta, gioco, estensione dei propri confini ed esperienze. Il mio guardaroba è piena espressione di tutto ciò.

Una parola anche sulla nostra destinazione: il Giappone, un paese che mi ha sempre affascinato, che è espressione di una natura dolce e forte allo stesso tempo. Un luogo dalla tradizione millenaria, fatto di estremo rigore e di profonda poesia.

 

In Giappone porterò il mio Made in Italy e prenderò ispirazione per le nuove collezioni.

Credo fermamente che tutto nella vita sia legato da un filo invisibile e che nulla succeda per caso, sta solo a noi cogliere i significati di ciò che ci circonda, farli propri ed elaborarli secondo la nostra personalità.

Il mio viaggio di nozze in Giappone è anche questo, scambio e arricchimento, che al mio ritorno porterò alla Maison Arcidiacono, con gli occhi e il cuore pieni di nuove emozioni.

 

 

Presto anche voi sarete parte di questo mio viaggio, attraverso gli abiti della nuova collezione autunnale.

Write a comment

Comments: 0